E-B.BIKE

27 C
Rome
lunedì, Aprile 15, 2024
spot_img
More

    Il mercato delle moto elettriche a novembre precipita con un -64%. In ricarica gli incentivi?

    L’esaurimento degli incentivi statali paralizza il mercato delle moto elettriche, che chiude novembre con una flessione del 63,68% – il peggior risultato dell’anno – e soli 544 veicoli messi in strada. Particolarmente difficile la situazione degli scooter, che lasciano sul terreno 70,98 punti percentuali, targando 285 unità.

    Mercato delle moto elettriche: l’analisi di ANCMA

    Secondo le analisi condotte da ANCMA sul mercato delle due ruote, la repentino rallentamento è attribuibile principalmente alla carenza di incentivi. Sebbene ciò sia parzialmente vero, occorre sottolineare che l’intero anno 2023 è stato caratterizzato da una difficile congiuntura, registrando un declino del 25,48% nei primi undici mesi rispetto al medesimo periodo del 2022. La flessione più significativa, tuttavia, si è verificata nei mesi di ottobre e novembre, coincidendo con la cessazione degli incentivi governativi.

    “Alla luce di questi dati – si legge nella nota di ANCMA – appare necessaria l’immediata riattivazione degli incentivi recuperando i 5,6 milioni di euro avanzati dalla campagna 2022 e rimasti ad oggi inutilizzati. In vista della prevedibile affermazione del mercato dei quadricicli elettrici nel corso del 2024 appare inoltre improrogabile l’incremento del fondo Ecobouns dedicato alla categoria L”.

    Il settore tradizionale, invece, respira

    Sono le moto tradizionali a sostenere il comparto delle due ruote di novembre che, malgrado una flessione importante nel mercato delle moto elettriche, chiude ancora in positivo. Il 2023 continua così a confermarsi come l’anno migliore dal 2011 per l’andamento delle immatricolazioni di moto, scooter e ciclomotori in Italia.

    Novembre si conferma il mese del rallentamento e la migliore performance rimane quella degli scooter che targano 168.942 veicoli, pari a un incremento del 21,22%; ottimo anche l’andamento delle moto, che crescono del 14,84% e immatricolano 141.031 mezzi; i ciclomotori rimangono fanalino di coda con 17.893 unità venute pari a una flessione dell’11,87%.

    Latest Posts

    spot_imgspot_img

    Ultimi Posts

    Da non perdere

    spot_imgspot_img